SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA CORONA

Ritratto di tumifaigirar

SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA CORONA

8 SETTEMBRE

LAGO DI GARDA E LAZISE

                              Il Santuario sospeso incastonato in uno sperone roccioso del Monte Baldo                                             a strapiombo sulla Val D’Adige e sopra il lago di Garda.

             

H 7.00 ritrovo dei Sigg.ri partecipanti nei luoghi convenuti e partenza in autopullman G.T. per il Veneto.  Sosta lungo il percorso. Arrivo a Spiazzi, noto per ospitare il luogo sacro più impervio d’Italia, denominato “La Meteora Greca del Nord”, perché proprio come i monasteri greci è incastonato nella roccia, a strapiombo su una parete che affaccia sulla Val D’Adige. Un luogo meraviglioso, mistico e magnifico che ci lascerà a bocca aperta per la sua posizione nel cuore di un’altura, sopra ad una rupe, immerso nella natura. Dal parcheggio con un breve trekking di circa 20 minuti raggiungeremo il Santuario, durante il percorso si toccano le tappe della Via Crucis con sculture bronzee di dimensioni quasi reali, in alternativa il Santuario è anche raggiungibile con navetta a pagamento. Visiteremo il Santuario della Madonna della Corona, da secoli meta di pellegrinaggio, con la grande scalinata antistante che lo fa apparire in tutta la sua grazia architettonica, ad arricchire  il campanile e le facciate in marmo della Valpolicella. L’interno molto suggestivo è in parte scolpito nella roccia, ma sarà la storia della sua nascita intorno all’anno 1000 e la sensazione di essere lontani dal mondo, proprio come i monaci eremiti che qui vivevano, che ci farà avvicinare all’esperienza della solitudine contemplativa in questo luogo dello spirito. Dopo la visita e sicuramente arricchiti nello spirito torneremo al bus per il trasferimento sulle sponde del lago di Garda. Giungeremo a Lazise  per il pranzo libero e per una passeggiata lungo lago. Lazise è la perla del lago, affacciata sulla sponda veronese del Lago di Garda tra paesaggi mozzafiato, scorci unici ed acqua cristallina. Entreremo da Porta San Zeno, antica porta d’accesso della cittadina, uno dei passaggi delle antiche mura che ci porterà al pittoresco porticciolo ed all’antica Dogana Veneta. Ammireremo anche l’esterno del Castello Scaligero. Come in una cartolina ammireremo le barche dei pescatori, le colorate aiuole, i canneti dove si nascondono cigni ed anatre….. H 17.00 partenza per il viaggio di ritorno. Arrivo previsto in serata.  

 

                                                                                                         

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE € 65,00   

(Minimo 35 Partecipanti)

 

La quota comprende:

- Viaggio in Autopullman G. T.

- Ns Accompagnatore 

- Assicurazione sanitaria di legge

 

La quota non comprende:

- I pasti e le bevande

- Ingressi a musei e monumenti

- Extra personali in genere e tutto quanto non indicato ne "La quota Comprende"

Tags: 

data: 

Domenica, Settembre 8, 2024