VIAGGIO IN SALENTO…. LA PUGLIA PIU’ ESCLUSIVA

Ritratto di tumifaigirar

VIAGGIO IN SALENTO…. LA PUGLIA PIU’ ESCLUSIVA

7/9 GIUGNO

7 GIUGNO: MALPENSA – BRINDISI – LECCE - OTRANTO               
Trasferimento facoltativo all’aeroporto di Milano Malpensa, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con il volo per Brindisi. All’arrivo trasferimento a Lecce, definita “la Capitale del Barocco”, un barocco caldo e unico al mondo per via della caratteristica lavorazione del calcare che abbonda in queste zone. Gli edifici barocchi di Lecce sono distinguibili per la loro gioiosità: cesti traboccanti di frutta, composizioni floreali con fantasiose soluzioni geometriche, piccoli putti danzanti o che cantano durante coreografie di piacere. Insomma, la città è un vero gioiello, non a caso definita anche “la Firenze del sud”, situata nel cuore del Salento. Visiteremo il centro storico di Lecce, che è pura delizia per gli amanti dell’architettura e dell’arte. Il centro della città vecchia è Piazza Sant’Oronzo, con l’alta statua dedicata al patrono risalente al XVII secolo, ospita ancora oggi i resti del grande Anfiteatro romano del I secolo A.C. L’architettura barocca si ammira particolarmente in alcuni monumenti, come la Basilica di Santa Croce, iniziata nel 1353 e terminata nel 1695, a dir poco splendida con la sua bella facciata riccamente decorata da animali, figure grottesche e prodotti della natura, tra cui spicca un grande rosone anch’esso molto scolpito. Ma l’edificio religioso più importante della città è il Duomo, un incredibile complesso religioso dedicato all’Assunta, risalente al 1114 ma in seguito ricostruito nel classico stile Barocco leccese. Tra i palazzi storici della città spiccano il Castello di Lecce, costruito insieme alla cinta muraria cittadina dall’imperatore Carlo V come punto strategico in prima linea per le battaglie contro i turchi; Porta Napoli, nota anche come “arco di trionfo”, alta 20 metri e costruita nel 1548 per rendere omaggio al sovrano per aver fortificato la città; l’Obelisco, caratterizzato da pannelli scolpiti con simbolismi mitologici e storici riguardanti la storia di Lecce, ma anche di Gallipoli, Taranto e Brindisi. Pranzo libero per poter assaggiare le specialità locali come “ciceri e tria”, le orecchiette, le “Sagne torte” (delle tagliatelle ritorte con pomodoro, ricotta e basilico fresco), i Turcineddhi (involtini arrostiti di capretto o agnello), la Fracaja (un miscuglio di piccolissimi pesciolini fritti), il “polpo alla pignata”… e poi i dolci: il “pasticciotto” alla crema, il “fruttone” con pasta di mandorla, i Purceddruzzi (gnocchetti di pasta dolce fritti e girati nel miele, decorati con pinoli e confetti colorati)… Al termine proseguimento per Otranto, il punto più ad est dello stivale, la città dei Martiri, un gioiello del Salento, una porta  tra occidente ed oriente, una località ricca di spiagge caraibiche, un luogo ricco di storia, arte e cultura… questo è Otranto!  Visiteremo questa meravigliosa città fortificata con il suo borgo antico racchiuso tra le mura difensive al quale accederemo da porta Alfonsina. Imponente il castello Aragonese, antica fortezza militare con torri cilindriche e cinto da fossato;  proprio da qui si dirama un labirinto di viuzze e vicoli che formano il borgo antico. Passeggiando avremo l’impressione di essere catapultati indietro nel tempo con le casette, scalinate, i cortili, le botteghe e l’atmosfera di una volta. Arriveremo così alla Cattedrale, altra fantastica opera dell’immenso valore artistico e storico: la chiesa conserva infatti i resti del massacro degli 800 fedeli che durante l’invasione dei turchi nel 1480 tentarono la resistenza per non rinnegare la loro fede. Il massacro dei martiri d’Otranto è una delle pagine più dolorose della città ed ammirare la Cappella dei Martiri è un’esperienza assolutamente particolare. Giungeremo infine al porto, storico teatro di sbarchi e commerci ed ancora oggi vivace e colorato. Ma la bellezza di Otranto non finisce qui perché la città offre un mare ineguagliabile, splendidi scorci naturali ed una costa che ci regalerà panorami da favola con la celebre “baia dei turchi”.Al termine delle visite sistemazione in hotel nei pressi della località. Cena e pernottamento.   
8 GIUGNO: SANTA MARIA DI LEUCA (FINIBUS TERRAE) – GALLIPOLI    
Dopo la prima colazione in hotel proseguimento del nostro viaggio verso Santa Maria di Leuca, il cui nome le è stato donato dagli antichi marinai greci che vedevano questo posto illuminato dal sole e perciò LEUKOS, bianco. La località sorge in una posizione magica dove, secondo le credenze, il Mar Jonio e il Mar Adriatico si incontrano… anche se non è così! Perla dell’estremo sud d’Italia, FINIBUS TERRAE, termine ultimo dello stivale, affacciato su un tratto di costa alternato tra scogliere, piccole calette di sabbia e numerose grotte che potremo ammirare con un’escursione in barca facoltativa. Ammireremo poi la Basilica di Santa Maria di Finibus Terrae, situata sul promontorio IAPIGIO che ha origini avvolte nel mistero, sorta su un precedente tempio pagano dedicato alla Dea Minerva e dove gli abitanti praticavano i riti del tempio con tanto di sacrificio, offerte e doni alle divinità. Ed infine la CASCATA MONUMENTALE,  eredità del periodo fascista, opera imponente che vanta una lunghezza di 120 metri con una portata di 1000 litri al secondo e che arriva direttamente in mare. La cascata è solo la parte terminale di un’opera ancora più sontuosa, l’acquedotto pugliese, la più grande infrastruttura di approvvigionamento idrico-potabile a livello europeo (la cascata è in funzione solo in alcuni periodi ed orari quindi non garantiamo di poterla ammirare in attività). Pranzo libero per poter degustare la gastronomia salentina, un misto di frutti della terra e sapori del mare come la “taieddha” pasta con zucchine, pomodori e cozze, la pasta alla pescatora e tante altre prelibatezze.Proseguimento per Gallipoli, nata su un’antica isola calcarea e divenuta importante centro del barocco pugliese, è nota oltre che per il mare limpido e cristallino anche per i suoi edifici e monumenti tra i quali spicca il Castello-Fortezza, delle torri rotonde e delle mura poligonali.Il centro è completamente circondato da una cinta muraria mentre la parte più alta della città è sormontata dalla Cattedrale Barocca dedicata a Sant’Agata, solo una delle numerose chiese presenti.  Passeggiare nei vicoletti tra negozi e boutique, tra corti e palazzi antichi ammirando i colori, i profumi, i pescatori che sistemano le reti sull’uscio di case… ecco tutto questo ci regalerà sicuramente grandi emozioni!Al termine trasferimento in hotel, cena e pernottamento.                     

9 GIUGNO: PORTO SELVAGGIO – PORTO CESAREO - ALTO SALENTO -  OSTUNI –MALPENSA    
Dopo la prima colazione in hotel partenza per la visita di PORTO SELVAGGIO, piccola frazione a ridosso del mare e delle colline, affacciato sulla meravigliosa ed omonima baia, e dopo una passeggiata proseguimento per PORTO CESAREO, caratterizzata dalla bellissima spiaggia che si estende ininterrotta per 17 Km e di fronte a cui si erge dal mare un arcipelago di isolotti. Località considerata una delle stelle della costa Jonica, offre atmosfere caraibiche grazie al suo mare cristallino. Possibilità di navigazione facoltativa per scoprire la bellezza del mare salentino. Al termine proseguimento del viaggio nella campagna dell’alto Salento. Sosta per la visita di un’antica masseria circondata da ulivi millenari e con il suo frantoio ipogeo. Pranzo-degustazione a base di prodotti tipici tra cui le orecchiette fatte in casa! Dopo pranzo trasferimento ad OSTUNI, la città bianca del brindisino, così chiamata per la candida calce che riveste gli edifici del suo centro storico sin dal Medioevo. La visita di questa cittadina è un vero e proprio “bagno di luce”… Le mura aragonesi circondano questi gioielli il primo dei quali è la Cattedrale, situata nella parte più alta di Ostuni, edificio in pietra voluta dai sovrani del Regno di Napoli e situata nella medievale Piazza del Balio. La Cattedrale ha delle caratteristiche architettoniche ed artistiche quasi uniche: espressione del gotico fiorito del 1400, si fregia di uno splendido rosone tra i più grandi del mondo. Tra gli altri edifici religiosi della città troviamo la Chiesa di San Giacomo di Compostella, un’altra massima espressione dell’arte gotica del ‘400, la Chiesa di San Francesco, in rococò settecentesco, ed ancora il Palazzo vescovile, l’Obelisco dedicato a Sant’Oronzo, per arrivare poi in Via Continelli, dove è possibile ammirare la pavimentazione originaria della città, un sentiero preannunciato da un portale in pietra che riporta la scritta latina “amuse ne ingreditor”, ossia “vietato entrare a coloro che non amano le arti”. Al termine trasferimento in aeroporto a Brindisi Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo per Malpensa. All’arrivo trasferimento facoltativo ai luoghi di provenienza.      


     QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE € 390,00   

(Supplemento camera singola € 80,00) -  (Minimo 35 partecipanti)

La quota comprende:                                                   
- Volo A/R + bagaglio a mano cm 40x20x25             
- Sistemazione in hotel 3 stelle                    
- Trattamento pasti da programma            
- Bus in loco

- Nostro accompagnatore

- Assicurazione di legge

La quota non comprende:
- I pasti esclusi e le bevande
- Ingressi a musei, monumenti ed escursioni extra
- Tassa di soggiorno da pagare in loco
- Extra personali e quanto non indicato ne “la quota comprende”

OPERATIVO VOLI  ANDATA 7/6:  MILANO MALPENSA H 5.55 – BRINDISI H 7.35
                                 RITORNO 9/6: BRINDISI H 22.10 – MILANO MALPENSA H 23.50


FACOLTATIVO:  - TRASFERIMENTI DA/PER AEROPORTO DI MALPENSA € 30,00 A PERSONA (con minimo 35 persone, in caso contrario la quota verrà ricalcolata sugli effettivi partecipanti).
- BAGAGLIO A MANO SUPPLEMENTARE CM 55X40X20- 10 KG € 40,00                                                            (prezzo da riconfermare al momento della prenotazione)

A PRENOTAZIONE EFFETTUATA IN CASO di ANNULLAMENTO DA PARTE VOSTRA IL VOLO NON E’ RIMBORSABILE.LA QUOTA VOLO POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI A SECONDA DELLA DISPONIBILITA’ AL MOMENTO DELLA CONFERMA. L’ORDINE DELLE VISITE POTREBBE ESSERE INVERTITO IN BASE ALLE ESIGENZE ORGANIZZATIVE.

Tags: 

data: 

Martedì, Giugno 7, 2022